Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)
Home ACTIVITIES Disattivazione delle armi

Disattivazione delle armi

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
There are no translations available.

A seguito dell’entrata in vigore del Regolamento comunitario di disattivazione CE 2015_2403 del 15.12.2015 si fa presente che il Banco Nazionale di Prova è stato individuato come Ente certificatore dell’avvenuta disattivazione; a tal fine si precisa che le armi presentate devono essere corredate da dettagliata documentazione tecnica che attesti le operazioni eseguite nonchè la durezza dei perni/barrette inseriti e deve riportare il nome del produttore, il tipo di arma, il calibro, la matricola e, se noto, il modello.

A partire dal 28 giugno 2018 le operazioni da eseguire per disattivare un’arma, sono quelle riportate nel documento di seguito pubblicato, come peraltro indicato nella CIRCOLARE N. 557/PAS/U/009298/10900(27)9 del 29/06/2018 emanata dal Ministero dell’Interno.
Rimangono invariate la procedura e le modalità di presentazione delle armi.

I componenti oggetto di disattivazione devono essere fotografati nello stato in cui si trovano prima degli interventi e dopo, al fine di documentare le operazioni eseguite. Le foto in formato cartaceo dovranno essere allegate alla relazione tecnica.

Nella relazione tecnica dovranno essere descritte dettagliatamente le operazioni eseguite facendo riferimento ai punti indicati nel REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2018/337 del 5 marzo 2018.

Nel caso che sulle parti essenziali dell’arma siano presenti la matricola o altri elementi idonei alla loro identificazione e che le operazioni di disattivazione non ne consentiranno la verifica successiva, la matricola dovrà essere riportata a cura del presentatore in una area visibile, l'esecuzione di tale operazione dovrà essere riportata nella relazione tecnica.

Il presentatore deve essere in possesso di regolare licenza che deve essere esibita congiuntamente alla relazione tecnica.

Le tariffe, approvate dal Ministero dello Sviluppo Economico, sono:

- € 30,00 per le armi comuni
- € 35,00 per le armi semiautomatiche
- € 50,00 per le armi automatiche

Tali tariffe saranno applicate anche se le armi risultano non conformi.

 
Who's on line?
We have 33 guests and 1 member online